Il nuovo CdA di UniVerso Treviso (in carica da 4 giorni) ha fatto la sua prima assemblea e ha eletto il suo presidente: si tratta di Piergiorgio Paladin, fondatore di Ideeuropee, agenzia di comunicazione integrata, tra le prime realtà ad aderire al progetto di Treviso Basket e al Consorzio, dal 2014 operativa nel fornire servizi a favore della compagine associativa.
Per me è un onore aver ricevuto la fiducia di un CdA fatto di campioni dell’imprenditoria e poter rappresentare l’insieme delle 147 aziende socie del Consorzio.ha detto il neo eletto PresidenteSuccedo ad un uomo di grandissimo spessore quale Roberto Rizzo, presidente della promozione e della conquista dell’Europa; ma anche a Riccardo Pittis, Giuseppe Ramanzini e Marco Fabbrini, tutti colleghi che hanno dato moltissimo alla nostra realtà e al basket trevigiano. Il lavoro che ci aspetta nei prossimi due anni è tanto di continuità quanto di consolidamento: UniVerso Treviso è una splendida realtà diffusa, che mixa il senso di appartenenza a Treviso Basket con l’orgoglio di essere un soggetto economico dalle grandi potenzialità. Ora è il momento di far esplodere queste potenzialità dando al Consorzio una struttura, ottimizzandone le relazioni in essere, raccontandolo anche fuori i confini trevigiani. Abbiamo una grande responsabilità: grazie al contributo di tutti siamo stati in grado di riaccendere la passione per il basket a Treviso, non dobbiamo fermarci qui ma continuare a contribuire con decisione, garantendo solidità alla società sportiva e lavorando per riportare i sold out al Palaverde.”
Carlo Zanatta, ceo di Impa, realtà che produce materie plastiche, socio storico del Consorzio e grande appassionato e conoscitore di basket affiancherà Paladin come vice presidente: “Noi soci dobbiamo essere i primi testimonial del Consorzio: abbiamo la possibilità di relazionarci con moltissimi colleghi, fornitori, clienti ogni giorno. Dobbiamo trasformare l’orgoglio di fare parte di questa realtà in forza propulsiva e contaminante. Abbiamo la fortuna di avere una struttura sportiva di alto livello e in grado di portare risultati per tutti i tifosi, dobbiamo trasmettere questa energia anche all’esterno.”

Infine sono state stabilite le deleghe tra i consiglieri: Valter De Bortoli si concentrerà nel lavoro di controllo finanziario, Roberto Rizzo continuerà ad occuparsi dello sviluppo del settore giovanile, Walter Bertin si concentrerà sui progetti legati alla sostenibilità, Oscar Marchetto nell’innovazione e Luca Chiggiato nella ricaduta sociale delle attività.