Dopo le prime due partite della serie di ottavi di finale tra Treviso e Traspani al Palaverde, entrambe vinte dalla De’ Longhi TVB, oggi la squadra di coach Pillastrini è partita per la Sicilia. Domani alle 21.00 al PalaConad di Trapani va in scena gara3 ed eventualmente, in caso di successo dei padroni di casa della Lighthouse, si replicherà domenica alel 18 con Gara4. Andrea Ancellotti, uscito malconcio dalla gara2 di martedì, è in recupero dal problema alla caviglia e dovrebbe essere del match domani sera.
Alcune decine di tifosi e supporters trevigiani saranno al seguito della squadra a Trapani.
Il programma:

gara1 De’ Longhi Treviso-Lighthouse Trapani 86-74
gara2 De’ Longhi Treviso-Lighthouse Trapani 69-57
gara 3 venerdì 5 maggio alle 21.00 a Trapani
eventuale gara4 domenica 7 maggio alle 18.00 a Trapani

eventuale gara5 mercoledì 10 maggio alle 20.30 al Palaverde

 

ARBITRI

Pepponi, Pierantozzi e Caruso

MEDIA
diretta LNP TV (www.legapallacanestro.com) in streaming video a pagamento, diretta radio su Blu Radio Veneto (88.7 e 94.6 mhz).
 
DICHIARAZIONI

Il coach della De’ Longhi TVB Stefano Pillastrini: “Dobbiamo giocare tutta la partita con intensità feroce, martedì siamo stati bravissimi a recuperare dopo una situazione difficile, ma mi aspetto di più dalla squadra. L’esperienza di gara2 sarà di insegnamento, non possiamo permetterci di rilassarci un attimo e in casa loro sarebbe pericoloso pensare di accenderci solo se siamo sotto nel punteggio come successo martedì. Trapani è una squadra molto forte, con lungjhi assortitti bene che ci possono mettere in difficoltà e giocatori dietro pericolosi come Mays. In casa i siciliani hanno perso pochissimo quest’anno, è un campo dove è difficile passare indenni e quindi ci aspettano una o due battaglie che dovremo affrontare con la massima attenzione e con una continuità di gioco e di intensità totale.”

Tommaso Rinaldi, centro di TVB: In gara2 abbiamo sofferto troppo, l’inizio partita non è stato sul piano del nostro approccio adeguato a una gara di play off, e infatti abbiamo sofferto soprattutto a rimbalzo. Quando abbiamo cambiato marcia e riequilibrato la battaglia a rimbalzo la partita si è messa sui binari a noi più congeniali, ma a Trapani non possiamo permetterci di andare sotto nel punteggio così, perchè in trasferta sarebbe molto più difficile recuperare. Vogliamo scendere in campo per partire subito forte e giocare tutti e quaranta i minuti con intensità in difesa e a rimbalzo. Vogliamo cercare di chiudere subito la serie in tre gare, ma sappiamo beneche non sarà facile perchè loro hanno dimostrato di essere un’ottima squadra.”