DE’ LONGHI TREVISO – UMANA VENEZIA 86-88

DE’ LONGHI: Russell 13 (5-7), Logan 10 (2-7, 1-6), Sokolowski 15 (2-5, 2-3), Akele 6 (3-5, 0-1), Mekowulu 18 (4-6, 1-1); Vildera 2 (1-1), Imbrò 8 (1-2, 2-4), Piccin, Chillo 9 (2-2, 1-1), Carroll 5 (1-1, 1-2). All.: Menetti

UMANA: De Nicolao 5 (2-2, 0-4), Stone 6 (2-3 da 3), Tonut 27 (7-10, 3-6), Bramos 7 (1-2, 1-5), Watt 15 (7-9); Casarin 4 (1-1), Daye 11 (4-8, 0-4), Campogrande, Vidmar 9 (4-6), Chappell 4 (1-1, 0-1). Ne: D’Ercole, Cerella. All.: De Raffaele.

ARBITRI: Begnis, Quarta, Caportoto

NOTE: parziali 22-28, 49-48, 71-64. Tiri liberi: TV 20/25, VE 16/22. Da 2: TV 21/36, VE 27/39. Da 3: TV 8/18, VE 6/23. Rimbalzi. TV 30 (7 off., Akele 7), VE 38 (13 off., Stone 9). Assist: TV 13, VE 18 (Tonut 7). Perse: TV 12 (Russell 6), VE 16 (Casarin 4). Recuperi: TV 9, VE 5. 5 falli: Mekowulu al 39’44” (82-85), Tonut al 39’49” (82-87).

QUINTETTI
Treviso: Russell, Logan, Sokolowski, Akele, Mekowulu
Venezia: Stone, Bramos, Tonut, De Nicolao, Watt

PRIMO QUARTO
La De’ Longhi Treviso Basket torna al Palaverde per la prima sfida di questo 2021 e l’ultima del girone d’andata (con il turno di riposo nella quindicesima giornata), nel derby contro la Umana Reyer Venezia. L’avvio di partita è buono per TVB, con un carichissimo Michal Sokolowski, che realizza immediatamente da 3 punti (3-0). Tonut risponde con un bel canestro e due liberi per il 3-4, ma Sokolowski serve bene Mekowulu che si sblocca con la schiacciata del 5-4. Watt a due mani riporta i suoi davanti 5-6, ma la formazione di casa piazza un mini-break di 6-0 con i liberi di Sokolowski, la rubata e la schiacciata in contropiede di Akele e il canestro di Mekowulu (11-6). Risponde però anche la Reyer Venezia, con il parziale di 9-0, firmato Stone, Watt, De Nicolao e Tonut (11-15). Un canestro di Logan e un giro in lunetta di Sokolowski riportano il punteggio in parità a quota 15. La mano di Tonut è caldissima e realizza un’altra tripla, a cui replica immediatamente Russell per il 17-18. A un canestro di Daye, risponde Vildera (19-20). Il team ospite, però, allunga con i liberi di Tonut (già in doppia cifra), quelli di Chappell e i canestri di Videmar e Tonut per il +9, 19-28. Il primo quarto si chiude 22-28 con una tripla di Logan praticamente allo scadere.

SECONDO QUARTO
Nel secondo parziale, il primo canestro è di Chappell per la Reyer, che si porta 22-30. Carroll con una bella schiacciata riavvicina TVB 24-30, ma due liberi di Casarin ripristinano il +8 (24-32). La De’ Longhi Treviso si riporta in parità a 32 grazie a un ottimo momento di Imbrò: assist per Chillo, recupero e palla per Logan che guadagna un giro in lunetta e 4 punti consecutivi per il capitano. Un canestro e fallo di Russell portano la formazione di coach menetti avanti 35-32. Ancora una volta è Tonut a segnare per i lagunari, ma Russell e Akele riallontanano gli avversari 39-34. All’ennesimo canestro di Tonut risponde Chillo da 3 per il 42-37. Si riaccende Watt per la Reyer, seguito dal solito Tonut che pare inarrestabile (27 a fine partita) e pareggia a quota 42. Due liberi di Chillo e una tripla di Imbrò scrivono 47-42 sul tabellone. Due canestri consecutivi di Watt riavvicinano Venezia, ma Mekowulu segna per il 49-46. Le due squadre vanno negli spogliatoi sul 49-48 dopo un canestro di Daye.

TERZO QUARTO
Il terzo quarto è un botta-e-risposta tra i due attacchi. A De Nicolao, risponde Sokolowski (51-50), a cui seguono un and one di Vidmar e i liberi di Sokolowski e Mekowulu per il 54-53. Torna a segnare anche Tonut, ma Mekowulu si prende la squadra sulle spalle e segna altri due liberi (56-55). Al nuovo canestro di Tonut, seguono i 2 punti di Russell per il 58-57. Dopo il canestro di Vidmar, Mekowulu stoppa Chappell e segna un canestro e altri due liberi, allungando per la prima volta nel quarto sul 62-59. Sale nuovamente in cattedra Watt che realizza due canestri a cui, però, rispondono immediatamente Sokolowski e Carroll con la tripla del 68-63. Mekowulu segna in tutti i modi in questo parziale (11 nel solo terzo periodo) e converte anche la tripla del 71-63. Un libero di Bramos chiude il quarto sul 71-64.

QUARTO QUARTO
L’ultimo quarto si apre con un parziale di 13-0 della Reyer Venezia, che realizza con Bramos, Stone e gli and one di Daye e Casarin (71-77). Nonostante la stoppata di Daye su Sokolowski, Akele in contropiede riesce a segnare i primi 2 punti di TVB nel quarto, dopo 4 minuti di gioco. Una fiammata di David Logan che ruba la palla e schiaccia a canestro riavvicina nuovamente la De’ Longhi Treviso 75-77. Un libero di Watt porta i suoi a +3, ma Sokolowski concretizza il 77-78. Daye segna e subisce fallo, ma un libero di Logan, una rubata di Mekowulu – che nonostante i 4 falli si butta su ogni pallone nella lotta di questo ultimo quarto – e un bel canestro di Russell portano le due formazioni 80 pari. Vidmar realizza altri due punti e un libero di Logan firma l’81-82. Tonut sembra non potersi fermare e segna l’81-84 a 35 secondi dalla fine della partita. Logan ruba il pallone dalle mani di Vidmar e la passa a Mekowulu, che conquista un giro in lunetta (82-84). De Nicolao converte un solo tiro libero, ma Daye guadagna il rimbalzo e subisce il quinto fallo di Mekowulu, realizzando i liberi del +5 (82-87). Dall’altra parte Russell realizza dalla lunetta dopo aver costretto coach De Raffaele a richiamare in panchina Tonut per il quinto fallo (84-87). E con un grande colpo di scena lo stesso Russell subisce il fallo in attacco di Daye sulla rimessa della Reyer. Con la palla in mano sul -3 TVB, però, non riesce a realizzare dalla lunga distanza e trova solamente Chillo lasciato libero da sotto per l’86-87 a meno di 2 secondi dalla fine della gara. Sulla rimessa la De’ Longhi fa fallo immediato su Bramos, che segnando il primo e sbagliando il secondo per far scorrere le lancette del cronometro chiude la partita sul punteggio di 86-88.

Nonostante la bella lotta, TVB non riesce ad avere la meglio. La formazione trevigiana tornerà in campo per la prima giornata del girone di ritorno, domenica 17 gennaio a Trento.

Tutte le interviste post partita sulla pagina Facebook di Treviso Basket (https://www.facebook.com/trevisobasket)

(Foto Credits: Gregolin)