Derek Cooke Jr è il tassello finale della Nutribullet Treviso Basket 2022/23. Centro statunitense, nato a Washington il 23 agosto 1991, è alto 206 cm e porterà alla nuova TVB di coach Marcelo Nicola grande atletismo, verticalità ed energia sotto entrambi i tabelloni. E’ uno specialista dei rimbalzi, nella sua carriera sempre tra i primi nei campionati in cui ha giocato per rimbalzi presi in rapporto ai minuti giocati.Cresciuto nella Friendly High School nel Maryland, approda al college al Clound Country Community nel 2011, per poi unirsi per le tre stagioni successive ai Cowboys dell’Università del Wyoming in Division I. Nella stagione da senior si mette il luce con 8.1 punti e 5.8 rimbalzi di media aiutando la sua squadra nel 2015 a raggiungere il torneo NCAA per la prima volta dal 2002. Il suo primo assaggio del basket professionistico è in Grecia con un periodo al Rethymno Cretan Kings prima di rescindere e firmare per i due anni successivi in G League prima con i Motor City Cruise e poi ai Northern Arizona Suns – con una breve parentesi anche ai Phoenix Suns (3 gare giocate nel 2016/17), dopo una buona Summer League con il team dell’Arizona nell’estate del 2016. Nella stagione 2017-18, Cooke vola in Australia ai Perth Wildcats, dove viaggia a 5.7 punti e 5.5 rimbalzi a gara, nella stagione successiva torna in USA nella G League vestendo nuovamente la maglia dei Northern Arizona Suns, dei Raptors 2019 e infine in Canada agli Hamilton Honey Badgers. La sua prima esperienza in Italia arriva nel 2019-20, nella Pallacanestro Trieste di coach Dalmasson dove conferma la sua solidità sotto canestro (5.5 punti, 6 rimbalzi). Nel luglio del 2020 torna oltreoceano agli Hamilton Honey Badgers, per poi spostarsi a gennaio in terra baltica agli Tsmoki-Minsk in VTB League dove cattura oltre 8 rimbalzi a gara con 8 punti di media. Nella scorsa stagione, dopo una parentesi a inizio anno con i Brose Bamberg in Bundesliga, Cooke ha vestito la maglia dell’Hapoel Gilboa Galil in Israele e FIBA Europe Cup – dove ha ottenuto la sua miglior stagione, fatturando 10 punti e 8 rimbalzi di media con il 52% dal campo in campionato e 9.5 punti e 7 rimbalzi in coppa.