MATTEO CHILLO, UN GUERRIERO PER TVB: “QUI PER COMBATTERE SOTTO CANESTRO!”

E’ stato presentato oggi nella palestra TVB di Sant’Antonino il centro Matteo Chillo, 203 cm, classe 1993, proveniente dalla Fortitudo Bologna e prima giocatore di Rieti, Treviglio, Biella e Imola, con esperienze anche nelle nazionali giovanili (oro agli Europei in Estonia nel 2013 con l’Under 20). Ecco le sue prime parole da giocatore di TVB (giocherà con il numero 15) e le motivazioni della sua scelta di vestire la maglia della De’Longhi nella prossima stagione:
“Una serie di fattori importanti mi hanno convinto a scegliere Treviso tra tante offerte: da una parte la storia di questa città nel basket e il prestigio di vestire questa maglia, di essere parte di una società e di un ambiente di alto livello e grande tradizione, in Serie A2 penso non ci possa essere di meglio. Ma non solo, la convinzione con cui la società e coach Menetti mi hanno cercato fin da inizio estate sono stati decisivi perchè avere la sensazione di essere fortemente voluto fa molto piacere e mi dà grandi stimoli per iniziare questa nuova avventura.”
Farai parte di un reparto lunghi tutto italiano, come pensi di poter essere utile alla causa TVB? “A me piace il gioco “sporco”, fare quelle cose che magari non risultano dal tabellino, ma possono essere utili alla squadra. Una difesa in più, un recupero, un rimbalzo conteso, a me piace combattere in campo e spero di poter essere utile per fare quello che mi chiederà il coach. Conosco già alcuni dei miei compagni, con Lombardi siamo amici per le due stagioni passate a Biella, con Imbrò e Tessitori abbiamo fatto le nazionali giovanili e vinto un oro europeo, conosco abbastanza Antonutti e gli altri li ho incrociati spesso in campo, penso che saremo proprio un bel gruppo. E poi mi stimola molto questa cosa del reparto lunghi tutto italiano, ci sarà da divertirsi.”
Vieni da un ambiente caldo come quello di Bologna, ma anche qui a Treviso troverai un tifo con molta passione: “Il pubblco del Palaverde è fantastico, mi ricordo già quando ci giocai con Treviglio due anni fa che rimasi impressionato, e anche l’anno scorso c’era una grande atmosfera. Per un giocatore del mio ruolo a cui piace combattere in campo avere l’appoggio di un pubblico così sarà importante, sarà bellissimo giocare al Palaverde.”
Quali avversarie ritieni più pericolose nella prossima stagione? “A questo punto, con i roster ancora non del tutto completi, mi pare che le squadre che hanno grandi ambizioni come noi siano Verona che ha fatto una squadra molto forte, certamente Bologna che ha una squadra competitiva, e direi nell’altro girone Casale che riesce sempre a fare bene.”
Per chiudere il saluto ai tifosi trevigiani, dopo aver apposto la sua impronta digitale nel pannello #iosonoTVB a Sant’Antonino, insieme a quelle degli abbonati alla De’ Longhi Treviso Basket 2018/19: “Saluto tutti i tifosi, ci vediamo e spero sarete tantissimi al raduno del 20 agosto e poi al Palaverde per una bella stagione da vivere insieme!”