PRIMA STORICA FINALE PER LA DE’ LONGHI IN COPPA ITALIA LNP. TVB – BERGAMO FINISCE 82-79

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – BASKET BERGAMO 2014 82-79

De’ Longhi: Imbrò 2 (1/3, 0/3), Logan 21 (1/3, 6/11), Burnett 16 (6/10, 1/3), Lombardi 8 (4/7, 0/1), Tessitori 16 (5/6, 1/2); Alviti 7 (2/2, 1/2), Chillo 5 (2/3, da 2), Uglietti 3 (1/3, 0/1), Severini 4 (2/4, 0/3). Ne.: Sarto, Barbante. All.: Menetti.

Bergamo: Taylor 17 (6/10, 1/6), Sergio 6 (1/3, 1/1), Roderick 22 (6/11, 1/6), Fattori 15 (2/6, 3/7), Benvenuti 6 (2/2, 0/1); Casella 8 (1/3, 2/5), Zucca 3 (0/1, 1/1), Zugno 2 (1/2, 0/1). N.e.: Augeri, Bedini, Piccoli, Marelli. All.: Dell’Agnello.

Arbitri: Ursi, Yang Yao, Valleriani.

Note: pq 14-15, sq 40-31, tq 64-53. Tiri liberi: TV 7/14, BG 14/17. Rimbalzi: TV 10+28 (Lombardi 3+10), BG 12+28 (Roderick 1+10). Assist: TV 23 (Imbrò 7), BG 12 (Taylor 5). Fallo tecnico: coach Menetti (16’37’’), coach Dell’Agnello (32’57’’); fallo antisportivo: Uglietti (25’22’’). Spettatori: 1000


Coach Menetti schiera in quintetto Imbrò, Logan, Burnett, Lombardi e Tessitori. Bergamo risponde con Taylor, Sergio, Roderick, Benvenuti e Fattori.
L’inizio del match è caratterizzato da parecchi errori in ambo i lati del campo. Il primo canestro del match, infatti, arriva dopo circa due minuti ed è targato Lombardi con un lay-up. Per Bergamo risponde il giocatore più pericoloso, Roderick, che poi segna anche due liberi e porta la sua squadra sul 2-4 (2’50”).
Fattori segna la tripla che vale il +5 per la formazione lombarda, per TVB si fa valere Tessitori, servito sotto alle plance da Imbrò, prima della tripla realizzata da Sergio.
Ancora Fattori prende in mano la fase conclusiva dell’attacco di Bergamo, messo opportunamente nelle condizioni ideali da parte dei suoi compagni. Lombardi, però, trova il suo quarto punto personale su pick ‘n roll con Burnett.
È ancora il nativo di Flint a servire in contropiede Chillo che concretizza un gioco da tre punti e porta la partita in parità (12-12 a 6’51”).
Andrea Casella si prende un buon tiro da tre punti, allora è Uglietti ad andare in azione personale e a guadagnarsi un giro dalla lunetta in cui però farà 0/2. L’ex Latina si fa subito perdonare battendo Terrence Roderick e trovando il canestro del -1. Il primo quarto, molto equilibrato, si conclude sul 14-15.

Il primo sorpasso per la De’ Longhi è firmato da Davide Alviti, lanciato in contropiede dopo un errore di Casella. Taylor cerca un canestro-fotocopia ma viene stoppato da capitan Imbrò.
È bravissimo Uglietti a trovare un taglio sulla riga di fondo e a servire ancora Alviti che porta sopra di tre lunghezze la formazione trevigiana, che poi è molto attenta in difesa e blocca l’azione offensiva di coach Dell’Agnello.
Bel gancio sinistro di Tex, poi Zugno trova con coraggio un buon canestro ma Logan decide di iscriversi a referto con il solito step-back e una bomba che costringe Bergamo al time-out.
È ancora Logan a trovare la seconda tripla consecutiva e a tentare la fuga, ma risponde Casella dall’angolo per il -6 (26-20 a 14’37”).
Arriva il primo canestro per Luca Severini dalla lunga distanza, poi Taylor sfida Tessitori in un uno contro uno in accelerazione, guadagna un tiro libero aggiuntivo e risponde presente.
Terrence Roderick si inventa un canestro rovesciato difficilissimo trovando il conforto del tabellone, sbagliando però il tiro libero dopo il fallo di Logan. L’ennesima entrata del numero 8 di Bergamo porta al fallo tecnico chiamato a coach Menetti.
Taylor trova un grandissimo canestro, ma la coppia Imbrò-Tessitori fabbrica un’ottima giocata e porta ancora a +5 i biancoazzurri, prima della tripla del lungo pisano e ad altri quattro punti consecutivi di Burnett.
Finale di quarto che vede l’inerzia tutta dalla parte di Treviso, che va alla pausa lunga sul punteggio di 40-31.

Un’ottima azione corale concretizzata dal canestro di Burnett inaugura il quarto per TVB, poi Roderick regala spettacolo grazie a una schiacciata di prepotenza.
Logan infila una tripla con piedi a terra, per Bergamo risponde il play statunitense Taylor dalla media. Il canestro di Lombardi induce coach Dell’Agnello a chiamare time-out.
Menetti chiede ai suoi di allungare la difesa e di pressare alto per rallentare la manovra d’attacco di Bergamo, ma anche sotto alle plance la De’ Longhi stringe le maglie e sporca diversi passaggi con Lombardi che poi dall’altra parte realizza il canestro del +13 (51-38).
Una brutta palla persa dai biancoazzurri fa scappare Roderick in contropiede e viene fischiato un fallo antisportivo a Uglietti. Logan regala cioccolatini ai suoi compagni e Burnett realizza all’interno dell’area.
Zugno scarica per Casella che realizza il -12, poi Matteo Chillo, subentrato a Tessitori, con voglia si guadagna un gioco da tre punti, non riuscendo però a centrare il cesto sul libero aggiuntivo.
Bergamo torna sotto alla doppia cifra di svantaggio quando mancano poco meno di due minuti alla fine del quarto grazie alla tripla di Fattori (top scorer per la sua compagine finora), ma Uglietti sale in cattedra e segna quattro punti consecutivi, prima della bomba di tabella di Davide Alviti.
Logan, allo scadere, segna la sua quarta tripla del match e dopo 30 minuti di gioco il risultato è 64-53 per la De’ Longhi.

Bergamo parte forte con Taylor (5 pti) e Zucca e accorcia fino al -3. Logan non ci sta e risponde con la solita bomba che vale il suo quindicesimo punto personale.
Lorenzo Benvenuti guadagna un preziosissimo fallo in attacco e fa punteggio pieno dalla linea della carità, poi Severini arriva come un treno a rimbalzo e converte in canestro un tiro di Alviti che fa infuriare coach Dell’Agnello a cui viene chiamato fallo tecnico.
Roderick si carica la squadra sulle spalle, ma Imbrò prima trova un’autostrada e appoggia al vetro e poi serve una perla a David Logan che non si fa pregare per infilare la sua sesta tripla della serata prima di offrire uno splendido assist per il canestro di Burnett (anche lui in doppia cifra con 15 punti realizzati al 34’).
Fattori mantiene in vita i suoi con la bomba che vale il 79-70, coach Menetti predica calma, la stessa calma che dimostra ancora una volta Logan che con nonchalance realizza dalla media con finta, palleggio e tiro.
Roderick è davvero l’ultimo ad arrendersi per i suoi: prima mette la sua prima tripla di serata e poi fa 2/2 dalla lunetta. Come se non bastasse, va a rubare palla a Imbrò e porta i suoi sul -2 quando mancano 19” alla fine del match.
I bergamaschi commettono fallo su Burnett a 6” dalla fine; il numero 2 in maglia celeste fa 1/2 dalla lunetta e coach Dell’Agnello chiama time-out per disegnare uno schema sulla lavagnetta. L’ultimo possesso di Bergamo, però, non viene gestito al meglio e il punteggio finale è di 82-79 per la De’ Longhi, che domani sera alle 18.45 sfiderà in finale la Fortitudo Bologna. Per TVB si tratta della prima finale in Coppa Italia da quando è in Serie A2.

Foto credit: LNP Foto/Ciamillo-Castoria