QUANTO SEI BELLA TVB! A ROMA LA DE’LONGHI TROVA IL PRIMO SUCCESSO ESTERNO (69-81)

VIRTUS ROMA – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 69-81 

DE’ LONGHI: Nikolić 13 (1/6, 3/7), Logan 23 (1/5, 6/11), Alviti 9 (3/4 da 3), Fotu 8 (4/6 da 2), Tessitori 10 (5/6, 0/2); Parks (0/2 da due), Imbrò 6 (0/2, 2/4), Chillo 7 (2/4, 1/1), Uglietti 5 (2/5, 0/1), Severini. All.: Menetti.

VIRTUS: Dyson 10 (3/6, 0/6), Buford 7 (2/7, 1/2), Kyzlink 16 (6/8, 1/4), Jefferson 23 (9/13 da 2), Alibegovic 4 (2/7 da 2); Moore, Baldasso 8 (1/1, 2/6), Pini 1. N.e.: Cusenza, Rullo, Farley, Spinosa. All.: Bucchi.

ARBITRI: Paternicò, Vicino, Pepponi.

NOTE: pq 13-25, sq 35-50, tq 55-64. Tiri liberi: RM 11/20, TV 6/10. Da 2: RM 23/42, TV 15/36. Da 3: RM 4/18, TV 15/30. Rimbalzi: RM 21+30 (Jefferson 4+5), TV 12+23 (Tessitori 2+7). Assist: RM 18 (Jefferson e Kyzlink 4), TV 16 (Nikolić 6). Fallo tecnico: Dyson 22’36’’ (37-55). Spettatori: 4530


La De’ Longhi Treviso Basket affronta al PalaEur i padroni di casa della Virtus Roma, in una sfida tra neopromosse valida per la 10° giornata di Serie A.
Nell’ultimo turno la De’ Longhi ha vinto in casa con Brescia portandosi a 8 punti in classifica nel gruppone centrale, mentre la compagine di coach Piero Bucchi è due punti sopra, a quota 10 nel lotto delle quarte in classifica, e nell’ultimo turno ha vinto in casa con Pesaro per 92-83 con 20 punti di Dyson e Kyzlink.
È la seconda sfida nella storia tra i due club, che già si affrontarono nei quarti di finale di Final-Eight di Coppa Italia 2017 a Bologna, dove in un finale concitato TVB riuscì a prevalere sui capitolini per 73 a 72.
Coach Menetti è costretto a fare a meno di Charles Cooke III, fermato precauzionalmente dallo staff medico per un affaticamento muscolare avvenuto ieri.

I quintetti di partenza:

Virtus Roma: Dyson, Buford, Kyzlink, Alibegovic, Jefferson.
De’Longhi Treviso: Nikolic, Logan, Alviti, Tessitori, Fotu.


PRIMO QUARTO

La De’Longhi inizia il match con le mani roventi, la squadra di Menetti si presenta con tre triple consecutive ad opera di Logan (due volte) e Alviti portandosi subito avanti dopo due minuti di gioco sul 9 a 3.
Jefferson (che insieme a Logan sarà il protagonista del match) con tre punti consecutivi prova a ricucire il divario, ma Fotu mostra il suo marchio di fabbrica e con il semi-gancio riporta TVB sul + 6 (5-11).
Tessitori a metà del primo quarto si prende la scena realizzando 4 punti consecutivi di pregevole fattura, allungando il vantaggio di un’ottima De’Longhi che continua a macinare punti con il canestro di Fotu,  trovando il massimo vantaggio (+10) e costringendo coach Bucchi al primo time-out della partita (7-17).
Davide Alviti sente l’aria di casa e trasforma la sua seconda tripla di serata. L’attacco al ferro vincente con fallo di Uglietti registra il nuovo massimo vantaggio +13 (10-23) per gli ospiti, che viaggiano con il 40% da tre e il 60% da due.
Il primo quarto si chiude con il canestro di Jefferson che tocca quota 10 punti su i 13 segnati da Roma (13-25).


SECONDO QUARTO

Coach Menetti non può certamente lamentarsi del primo quarto della sua squadra, ma ad inizio secondo dopo i lay-up vincenti di Uglietti e Chillo è costretto a chiamare il suo primo time-out dopo il canestro e fallo realizzato da un Jefferson davvero immarcabile (21-29).
Matteo Imbrò segna i suoi primi tre punti in Serie A in maglia De’Longhi, con una tripla fronte canestro che riporta sul +11 i suoi a 7 minuti dall’intervallo lungo (21-32).
Fotu tocca quota 8 punti con la perfezione assoluta al tiro (4/4 da due) continuando a mostrare movimenti sopraffini sotto canestro. Il lunghi di Menetti si trovano a meraviglia, ora tocca a Tessitori realizzare con un ottimo movimento di piede perno il + 13 a metà del secondo quarto (25-38).
“Il Professore” da oltre 9 metri muove solo la retina confermando il 50% stratosferico da tre punti di una TVB stellare che in 16 minuti ha già realizzato 41 punti (25-41).
Assist delizioso di Nikolic (in crescita dopo un inzio complicato) per liberare il solissimo Logan (12 punti 4/7 da tre) che dai 6.75 muove solamente il cotone per la quarta volta in soli due quarti (28-46).
La Virtus è ancora viva e sembra voler provare a rientrare in partita grazie alle giocate di Jefferson e Kyzlink, ma “il ciociaro” Alviti (3/4 da tre) dall’angolo del grande arco punisce ancora la sua ex squadra mandando le squadre al riposo sul 35 a 50 in favore di una TVB al limite della perfezione.


TERZO QUARTO

Kyzlink e Tessitori aprono la ripresa;  Nikolic finalmente si sblocca da oltre arco e dopo il fallo tecnico per proteste fischiato a Dyson Logna converte il tiro libero che vale il 37 a 56.
Jefferson è un rebus ancora irrisolto per i lunghi della De’Longhi ( 18 punti 7/9 da due) come lo è David Logan (16 punti) per i capitolini, che subiscono dalle mani del Professore la sua quinta tripla di serata (41-59).
A metà del terzo quarto la Virtus prova a reagire ricucendo piano piano lo svantaggio, approfittando dei diversi errori offensivi di TVB. I centri di Alibegovic e Kyzlink riportano i padroni di casa sul -11 (48-59). Il momento di difficoltà in casa De’Longhi persiste dove in attacco si registra una crescente difficoltà a trovare spazi sia dentro che fuori il grande arco a differenza dei ragazzi di coach Bucchi che hanno ritrovato solidità in difesa e maggior concretezza in attacco. La partita al termine del terzo quarto è apertissima (55-65).


ULTIMO QUARTO

Il numero 1 bianco-azzurro David Logan è in serata di grazia, la sesta bomba della guardia di Chicago allontana momentaneamente le paure degli ospiti che  tornano a respirare sul +12 a 8 minuti dal termine (55-67).
Chillo si iscrive alla lista dei “bombaroli” della serata, concretizzando al meglio il rientro dal time out chiamato in precedenza da Bucchi (55-70).
Roma affaticata dal grande sforzo di rimonta del terzo quarto ora è tornata a litigare complice l’ottima e intensa difesa della De’Longhi che concede solamente due punti (schiacciata di Kyzlink su assist di Dyson) alla Virtus in 5 minuti (57-70).
Il primo successo esterno per TVB deve passare però attraverso l’ultimo grande momento di difficoltà, risolto dalla freddezza del Capitano Imbrò che scocca con sicurezza una tripla pesantissima (61-73) che fa impazzire i 200 tifosi trevigiani giunti al PalaEur. Ma la firma finale sul primo foglio rosa esterno stagionale di TVB la mette il solito Nikolic confermando (con la sua terza tripla) ancora una volta di essere uno dei migliori tiratori del campionato (65-79).
Il match termina con il punteggio di 69 a 81 in favore della De’Longhi che tocca quota 10 punti in classifica e può affrontare al meglio la prossima trasferta in casa della Pallacanestro Trieste.