TREVISO CI METTE IL CUORE ED ESPUGNA MANTOVA, PER 69 A 76 (IMBRÒ 23)

DINAMICA GENERALE MANTOVA – DE’ LONGHI TREVISO 69-76

DINAMICA GENERALE: Vencato 2 (1/1, 0/2), Brownridge 27 (5/8, 5/10), Timperi 2 (1/2, 0/1), Jones 9 (2/2, 1/3), Candussi 6 (0/1, 2/5); Moraschini 9 (3/6, 1/2), Ferrara 0 (0/2 da 2), Gergati 6 (1/2, 1/5), Cucci 8 (2/3, 1/2). Ne: Albertini. All.: Lamma

DE’ LONGHI: Imbrò 23 (1/2, 5/11), Musso 11 (3/6, 1/3), De Zardo 0 (0/1 da 3), Nikolic 0 (0/1, 0/1), Brown 22 (11/19 da 2); Sabatini 4 (2/3 da 2), Bruttini 6 (2/8 da 2), Rota, Barbante, Negri 10 (3/4, 0/1). Ne: Poser, Fantinelli. All.: Pillastrini

ARBITRI: Cappello, Radaelli, Capurro

NOTE: pq 13-20, sq 32-42, tq 60-57. Tiri liberi: MN 6/9, TV 14/15. Rimbalzi: MN 24+7 (Candussi 7 dif.), TV 26+9 (Brown 7+1). Assist: MN 11 (Gergati 3) TV 19 (Musso 7). Infortunio a Vencato al 18’58” (29-40). Fallo tecnico a Lamma al 28’18” (57-54). Spettatori: 1800.


Il primo dei due appuntamenti esterni consecutivi per la De’Longhi va in scena al PalaBam di Mantova, per cercare di tornare al successo dopo la sconfitta subita al Palaverde contro Montegranaro.
I precedenti match contro gli Stings si sono rivelati sempre molto emozionanti: nella passata stagione fu un canestro sulla sirena di Saccaggi a regalare i due punti a TVB, mentre al Palaverde Treviso ebbe la meglio sui bianco rossi dopo due tempi supplementari.
Coach Davide Lamma può contare su una rosa al completo a differenza di Pillastrini costretto a fare a meno di capitan Fantinelli e Michele Antonutti.

La Dinamica schiera in quintetto Vencato, Jones, Brownridge, Candussi, Timperi. Treviso risponde con Imbrò play, Musso, De Zardo, Nikolic e Brown.
L’incontro si apre con una tripla di Brownridge, a cui risponde Musso con 2 tiri liberi realizzati dopo un fallo di Timperi sul tentativo da tre dell’italo-argentino. Treviso prova il primo allungo con i tre tiri liberi di Imbrò e con una schiacciata di Brown dopo un pallone recuperato a metà campo da Musso (4-7).
È un inizio di match equilibrato con la De’Longhi che non riesce a trovare la via del canestro dopo buone costruzioni di gioco e Mantova che si affida alla conclusione da fuori senza però trovare fortuna.
Gucci realizza la prima tripla della serata portando il primo vantaggio degli Stings sul 12-9 a metà del primo quarto. TVB fa salire il livello della difesa e, dopo una stoppata di Bruttini, Negri in contropiede appoggia a canestro i suoi primi due punti.
Musso, miglior marcatore (9 pt), realizza cinque punti consecutivi che portano la De’Longhi sul +4 (12-16) a due minuti dalla conclusione.
Il finale del primo quarto vede Sabatini appoggiare a canestro e Imbrò realizzare entrambi i liberi che fissano il punteggio sul 12-18 in favore dei trevigiani.

Il parziale di 6-0 firmato tutto da Candussi conduce la Dinamica nuovamente avanti (19-18) all’inizio del secondo quarto. Treviso si affida in fase realizzativa a Brown e Smile John risponde presente sfidando spesso Jones sotto canestro e realizzando sei punti in due minuti che portano avanti TVB (21-26).
Pillastrini ridisegna la difesa e gli Stings trovano nuovamente grandi difficoltà in attacco concedendo in transizione a Negri (6pt) e ad Imbrò il nuovo allungo: +9 a 4 minuti dall’intervallo lungo.
Il secondo quarto della Dinamica ha come protagonista la guardia americana Brownridge che realizza 18 punti (4/7 da tre) che tengono a galla la compagine di coach Lamma.
Imbrò e compagni, però, non si scompongono e proprio con il play/guardia siciliano (13 punti) mantengono il vantaggio (29-38) a due minuti dalla pausa.
La prima metà del match (32 a 40) termina con una tripla del solito Brownridge a cui risponde Sabatini dalla media.

La ripresa inizia nel peggiore dei modi per Treviso che subisce un parziale di 7-0 con Brownridge che riprende a timbrare da tre e successivamente appoggia a canestro il suo 25° punto.
TVB è in confusione e l’ennesima palla persa manda Moraschini a schiacciare il -4 che sveglia il PalaBam. Brown prova a scuotere la De’Longhi ma prima Jones e poi Gucci (che realizza da due subendo fallo) portano i biancorossi in vantaggio sul 48-46 a metà del terzo quarto.
Gli Stings sono sicuramente efficaci e fanno soffrire moltissimo Treviso a rimbalzo (10 solo nel terzo quarto) Ora l’inerzia è tutta a favore dei padroni di casa che conducono per 55 a 50.
Gli ospiti non sembrano però voler consegnare la partita in mano a Mantova e prima Imbrò e poi Musso mettono in parità il risultato sul 57 a 57. Sarà poi il gioco da tre punti di Jones a chiudere il terzo quarto con il vantaggio mantovano di 60 a 57.

Matteo Imbrò, è lui il protagonista assoluto del quarto quarto: con tre bombe clamorose per un totale di 9 punti consecutivi porta Treviso sul +8 (60/68) dimostrandosi letale dai 6.75. I lombardi non sono più quelli visti nel terzo quarto con TVB che aumenta moltissimo l’intensità difensiva. Brown sotto canestro strappa qualsiasi rimbalzo (8 totali) e con Sabatini e Negri precisi dalla media i bianco-azzurri volano sul 63 a 74 a tre minuti dal termine. Moraschini piazza una tripla che prova a ridare speranza ai padroni di casa ma Bruttini risponde appoggiando a canestro il +10 (66 a 76) che di fatto chiude il match. La tripla sulla sirena di Gergati non può negare la vittoria ad una Treviso che ha mostrato grande cuore e voglia di vincere. Il finale al PalaBam dice 69 a 76 per i trevigiani.