A TRIESTE PER FARE LO SGAMBETTO ALLA CAPOLISTA: TORNANO IN ROSA CAPITAN FANTINELLI E ANTONUTTI

De’ Longhi Treviso Basket ancora in trasferta dopo la vittoria di domenica scorsa a Mantova, stavolta domenica alle 18.00 al PalaRubini di Trieste contro l’Alma, mattatrice di questi primi turni di campionato della A2 Est, ancora imbattuta con un filotto di sei vittorie su sei partite giocate, l’ultima a Ravenna per 79-87 (Prandin 16, Baldasso 15, Green 14).
La squadra giuliana ha una serie di punte importanti a disposizione di coach Dalmasson, a partire da Green (19 punti con il 60% da due e 4.5 rimbalzi), per poi passare ai veterani Cavaliero (15 punti) e Cittadini (14.5 punti e 7.5 rimbalzi), al lungo USA Bowers (10 punti) e al rientrante Da Ros e a una serie di elementi che rappresentano il pericolo diffuso dell’Alma, come Janelidze, Prandin (ex TVB), Loschi e Fernandez.
TVB verrà seguita a Trieste da almeno 150 tifosi.


INFERMERIA

Rientrano in rosa nei dodici sia capitan Fantinelli che Michele Antonutti. Le condizioni dei due giocatori sono in netto miglioramento, il loro eventuale utilizzo in campo domenica dipenderà dal responso degli ultimi allenamenti.


ARBITRI

Noce, Caporio e Patti.


MEDIA

Diretta LNP TV in streaming video su abbonamento (www.legapallacanestro.com), aggiornamenti sulle pagine Facebook, Instagram e Twitter di Treviso Basket. Differita televisiva lunedì alle 21.00 su Eden v (canale 86 ddt).


DICHIARAZIONI COACH PILLASTRINI

“Domenica potremmo avere qualche minuto dai rientranti Antonutti e Fantinelli, ma non saranno ancora certamente pronti per dare un contributo essenziale, verificheremo fino all’ultimo le loro condizioni. Comunque in prospettiva per il gruppo il loro rientro è una notizia importante, ma di certo non possiamo aspettarci subito che siano al 100%, sarà un reinserimento graduale.”

La trasferta a Trieste è durissima:

“La squadra triestina è meritatamente in testa, stanno raccogliendo i frutti di un lavoro negli anni che ha dato una forte identità al gruppo, dopo la finale dell’anno scorso hanno ulteriormente rinforzato il gruppo e ora hanno un roster profondissimo. Nessuno ha undici senior nella rosa, il che ha permesso loro anche di assorbire assenze ed infortuni e gli ha dato la possibilità di fare questo filotto di vittorie.”

Come proverete a vincere?

“Loro in casa sono impressionanti, lo scorso anno han perso solo nella prima giornata con noi e poi all’ultima in finale, un rullo compressore. Siamo consapevoli che loro sono una squadra che appena sbagli ti punisce e quando fanno break sono parziali devastanti. Quindi non possiamo permetterci errori e dobbiamo puntare sulla continuità, perché con loro se sbagli e lasci spazi, poi ti affossano a suon di contropiede e gioco veloce. Oltre alla continuità abbiamo bisogno della massima attenzione difensiva, non commettendo l’errore di concentrarci solo su una delle loro bocche da fuoco, perché hanno talmente tante soluzioni che o si difende di squadra oppure esce sempre un protagonista diverso che ti punisce. Andiamo lì per mettere in pratica il nostro piano-partita, ma sappiamo bene che dovremo giocare una partita perfetta o quasi per vincere.”