TVB DOMINA PER 35′, POI PAGA CARE LE ASSENZE: TRIESTE RIEMERGE E VINCE 69-61

ALLIANZ TRIESTE – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 69-61
(10-27,33-38,40-53)
Allianz: Elmore 8 (1/4,2/4),Mitchell 9 (3/4,1/1),Cooke 9 (1/2), Justice 24 (7/9,3/6),Jones 16 (1/7,3/7), Fernandez ne, Coronica ne,Cavaliero 3 (0/2,0/2),Peric 5 (2/4,0/1), Da Ros 2 (1/3,0/2), Strautins ne, Janelidze ne. All. Dalmasson
De’ Longhi: Uglietti 9 (3/10,1/3),Fotu 4 (2/3,0/1), Alviti 13 (1/2,3/7), Parks 11 (1/2,2/5), Nikolic 9 (1/5,2/6),Severini,Tessitori 11 (2/7,2/3),Chillo 5 (1/2,1/1), Piccin, Ronca ne. All. Menetti
Arbitri: Martolini, Bongiorni e Boninsegna
Spettatori: 6000
Note: Tiri da due Trieste 16/36,Treviso 11/31; Tiri da tre Ts 9/25, Tv 11/26, Tiri Liberi Ts 10/21, Tv 6/13. Rimbalzi Ts 46 (14 off) Cooke 9; Tv 42 (9 off) Tessitori 9; Assist Ts 13 (Justice 6), Tv 12 (Uglietti e Nikolic 3). Tecnico a Dalmasson al 34’53”; Antisportivo a Tessitori al 35’13”.
TVB arriva al derby con l’Allianz Trieste in piena emergenza, le manca un reparto intero con le assenze di Cooke, Imbrò e Logan, allora il quintetto scelto da coach Menetti è obbligato con Nikolic, Alviti, Uglietti, Tessitori e Fotu. Rispondono i padroni di casa, a secco da quattro gare, con Justice, Jones, Mitchell, Peric, Elmore. E’ Isaac Fotu il “maori” della De’ Longhi,  a segnare i primi due punti per i trevigiani. Dopo una breve pausa dopo il primo canestro per il Teddy Bear Toss, si riprende a giocare e c’è lo sloveno Nikolic che sente aria di casa e spinge con aggressività segnando (2+1) e innescando la tripla di Uglietti per il 2-9 al 4′. Mitchell schiaccia per Trieste, ma Davide Alviti trova una bomba dopo una grande circolazione di palla, poi riceve un altro assist di Nikolic e TVB vola a +10: 4-14 e time out di coach Dalmasson. Il sesto uomo oggi è…Lorenzo Piccin, classe 2002, che dà fiato agli esterni trevigiani. La squadra di coach Menetti gioca benissimo in attacco, Alviti è scatenato (8 punti nel 1° quarto), piazza un’altra tripla, poi serve Nikolic per un’altra bomba frontale e TVB vola a +14 (6-20) al 7′. Entra anche Jordan Parks e l’ex triestino vola subito a rimbalzo in attacco poi serve Fotu (Isaac poi si fermerà a questi 4 punti) per l’ulteriore allungo 7-22. L’Allianz Trieste si affida a qualche sprazzo di Justice, ma il primo quarto è tutto di marca trevigiana (esemplare il 5/7 da tre di Alviti e compagni), si chiude 10-27 dopo la tripla dell’ex Parks. Festeggiano in tribuna i trecento tifosi trevigiani.

Il secondo quarto inizia con una grande fiammata di Justice che risveglia l’Allianz Arena con 6 punti in fila che riavvicina i padroni di casa (16-27). Ma TVB non si scompone, va in attacco e trova la soluzione da tre di Matteo Chillo, prima di un’altra invenzione di Justice che firma tutti i punti triestini: al 13′ è 18-30. Il baby Piccin dà un grosso contributo in difesa, entra nelle rotazioni anche Severini, ma Da Ros riporta Trieste a -10 (20-30). Dopo un paio di minuti con tanti errori di entrambe le squadre, arriva un bel canestro trevigiano sull’asse Nikolic-Tessitori, a cui risponde Jones. TVB nonostante le rotazioni ridotte all’osso alterna difesa a uomo a una zona mista, impedisce soluzioni facili all’attacco di casa e protegge con autorità i tabelloni difensivi. Il gioco d’attacco trevigiano nonostante i quintetti giocoforza anomali, continua a confezionare tiri puliti da lontano (8/14 da tre all’intervallo, contro un meno positivo 5/14 da due), stavolta la tripla è di Tessitori (21-35 al 16′). Il croato Peric commette il terzo fallo, ma Mitchell e Jones con tripla e schiacciata riportano i giuliani a -9 (26-35) e c’e’ il time out di coach Menetti che vede un rilassamento dei suoi, confermato da uno scatenato Justice che avvicina ancora Trieste a -7 (28-35). Serve uno squillo per ricacciare indietro gli avversari che stanno recuperando fiducia e intensità, ci pensa Aly Nikolic ancora da tre e la De’ Longhi Treviso risale a +10 (28-38). Si va al riposo lungo con un’altra bella iniziativa di Justice (16 punti con 7/10 dal campo e 3 assist all’intervallo) e la tripla di Jones che incredibilmente dopo 20′ porta Trieste a -5, 33-38 alla sirena.

Dopo l’intervallo si parte con Trieste arrembante che difende duro e rende la partita molto più fisica. Si rende molto utile “Tex” Tessitori che spazzola i tabelloni a rimbalzo difensivo e trova anche soluzioni vincenti in post basso (35-40). Ora comandano le difese e gli attacchi delle due squadre battono in testa. C’è una nuova fiammata per gli ospiti, un bel bengala da lontano di Alviti traccia il nuovo +8 trevigiano, bissata subito da Tessitori, che oggi ha licenza di sparare da lontano viste le assenze degli esterni-tiratori come Imbrò, Cooke e Logan. Il break 6-0 consiglia coach Dalmasson al time out sul +11 Treviso (35-46) al 26′. La squadra di coach Menetti continua a ottenere dividendi importanti con i tiri da tre (sarà 11 su 26 alla fine, ma si pagherà lo 0/6 dell ultimo periodo dopo 30′ ad alte percentuali.).Ora tocca a Jordan Parks zittire il pubblico che fu suo con una tripla estemporanea, due recuperi e un canestro che fruttano una nuova fuga a +14 (37-51) al 28′. Per i padroni di casa il solito Kodi Justice accorcia da tre (40-51), ma la difesa trevigiana tiene a soli 7 punti nel terzo quarto la squadra triestina, mentre in attacco trova qualche iniziativa (come un tap in di Uglietti) che tengono il vantaggio in doppia cifra fino al 40-53 del 30′.

L’ultimo periodo inizia con una bella acrobazia dell’ex Treviso e Venezia Hrvoje Peric, ma Parks (10 punti e 5 rimbalzi alla fine con 2 stoppate) continua a difendere e contiene la nuova sfuriata triestina. Mette un bel mattone anche Chillo che segna il +10 (45-55), ma Jones risponde da tre e la gara si accende (48-55 al 33′). Il carattere di Uglietti (9 punti w 5 rimbalzi alla fine)pareggia le prodezze di Justice (50-57), ma inizia a farsi sentire la carenza di ossigeno in casa biancoceleste: Cooke ruba palla e sigla il -5 (52-57). Allarme rosso e coach Menetti ferma il gioco, vedendo i suoi in difficoltà dopo tanti minuti in cattedra. Ancora Jones con due tiri liberi riapre completamente la partita, 54-57 con 5′ da giocare. Il primo canestro di Elmore infiamma il palasport triestino per il -1 (56-57), l’ambiente caldissimo porta i biancorossi ad andare sopra le righe con fallo sul tiro da tre di Alviti e tecnico a Dalmasson: 2/4 per l’esterno laziale (career high oggi in A con 13 punti più 6 rimbalzi) e TVB torna a +3 (56-59). Ora la partita è in stile-corrida, antisportivo a Tessitori (prova solida con 11 punti e 9 rimbalzi) in una lotta a rimbalzo che costa il primo vantaggio del match per l’Allianz Trieste: 60-59 al 36′. Ora i giuliani trascinati dal pubblico e favoriti dalle rotazioni più lunghe non si fermano più, Cooke firma il +4 (63-59) mentre TVB senza i suoi riferimenti non trova piu’ la via del canestro e si inginocchia alla tripla di Elmore per il +7 (66-59) con 2’11” da giocare. Il serbatoio trevigiano ormai è in riserva e la squadra paga gli sforzi dei primi 35 minuti, perde progressivamente la lucidità per attaccare con efficacia (6 punti segnati in 8 minuti),e ancora Elmore la fa sprofondare a -10. E’ la resa e gli ospiti, stremati, sono costretti ad ammainare le vele pagando brutte percentuali da due (35%) e ai tiri liberi (6/13, 46%) . Una partita a tratti dominata dalla De’ Longhi Treviso, prende invece la strada di una Trieste brava a reagire sull’orlo del baratro. Dopo quattro sconfitte consecutive, Justice (MVP con 24 punti, 10/15 al tiro, 6 assist, 6 rimbazli) e compagni battezzano il nuovo sponsor Allianz tornando alla vittoria, mentre TVB con un ultimo quarto perso 29-8 interrompe la ministriscia di due vittorie consecutive

Certamente si può recriminare sulle tre pesantissime assenze, ma ora bisogna guardare avanti perché domenica al Palaverde c’è un’altra partita molto importante con la Grissin Bon Reggio Emilia.

INTERVISTE A COACH MENETTI E FOTO SULLA PAGINA FACEBOOK DI TREVISO BASKET

(foto Ciamillo)