TVB INCOMPLETA, A BRINDISI NON BASTA UN GRANDE CUORE – VINCE L’HAPPY CASA 81-74

HAPPY CASA BRINDISI – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 81-74

HAPPY CASA: Banks 18 (2/7, 3/7), Stone 17 (4/6, 2/5), Thompson 13 (3/5, 1/2), Sutton 4 (2/3, 0/1), Brown 11 (5/11 da 2); Zanelli, Gaspardo 7 (3/5, 0/2), Campogrande 9 (3/5 da 3), Ikangi 2 (1/1, 0/2). N.e.: Iannuzzi, Guido, Cattapan. All.: Vitucci.

DE’ LONGHI: Imbrò 8 (2/4 da 3), Logan 20 (4/5, 4/12), Alviti 13 (2/3, 3/5), Parks 8 (4/10, 0/2), Chillo 7 (2/2, 1/1); Tessitori 11 (3/7, 0/1), Uglietti 4 (2/3, 0/2), Severini 3 (1/1 da 3), Piccin. N.e.: Saladini. All.: Menetti.

ARBITRI: Martolini, Baldini, Boninsegna

NOTE: pq 17-20, sq 38-37, tq 64-53. Tiri liberi: BR 14/19, TV 7/8. Da 2: BR 20/38, TV 17/30. Da 3: BR 9/24, TV 11/28. Rimbalzi: BR 13+26 (Brown 5+3), TV 7+25 (Uglietti 2+4). Assist: BR 20 (Banks 6), TV 14 (Logan 5). Spettatori: 3534


Dopo la sconfitta con la “big” Sassari, la De’Longhi affronta nell’ultimo match del 2019 al PalaPentassuglia la Happy Casa Brindisi guidata da coach Vitucci e dal grande ex John Brown III giocatore rivelazione dello scorso campionato.

La New Basket davanti al proprio pubblico nell’ultima partita ha battuto la Grissin Bon Reggio Emilia per 87-72 (17 Campogrande, 16 Banks, 14 Stone e Brown) e ora veleggia al 7° posto in classifica con 16 punti a differenza di TVB, che al momento occupa la 12^ posizione e si presenta al match senza tre giocatori stranieri titolari. Isaac Fotu è rimasto a Treviso per curare il mal di schiena, Nikolic e Cooke hanno seguito la squadra restando però fuori dai convocati e con Parks a mezzo servizio dopo la botta subita contro Sassari.

Happy Casa Brindisi: Thompson, Stone, Banks, Sutton, Brown.
De’Longhi Treviso Basket: Imbrò, Logan, Alviti, Parks, Chillo.


PRIMO QUARTO

Sutton con un appoggio al tabellone apre il match insieme a Logan, che dall’angolo in solitaria, segna il primo vantaggio per TVB sul 2-3.
Nei primi minuti di gioco la De’Longhi si affida al tiro dalla lunga distanza, mentre i padroni di casa attaccano ripetutamente e con decisone l’area, trovando la via del canestro con Stone (schiacciata) e Thompson.
Alviti pareggia il conto mandando a bersaglio la seconda tripla ospite, prima del botta e risposta tra Banks e Logan, a segno entrambi con due lay-up. (12-10)
TVB seppur con rotazioni ridotte gioca con ordine e concentrazione gestendo sapientemente il pallone in zona d’attacco e al sesto minuto, dopo un bello scambio in area tra Tessitori (entrato al posto di Chillo) e Imbrò, il liberissimo Alviti punisce senza pietà la difesa brindisina con la sua prima tripla di serata. (12-13)
I “soldati” di coach Menetti scesi in Puglia per dare battaglia fino alla fine trovano il massimo vantaggio con la prima tripla di serata del capitano Matteo Imbrò, costretto subito dopo a lasciare il campo reo di aver commesso il suo secondo fallo. (14-18)
L’Happy Casa fatica in attacco limitata fortemente della difesa a zona di una positivissima TVB che trova il +5 grazie al contropiede vincente di Alviti (8pt). Il canestro in acrobazia di Brown chiude il primo quarto sul 17 a 20.


SECONDO QUARTO

Il tap-in di Uglietti apre i secondi 10 minuti di gioco, con Brindisi che per la gioia dei propri tifosi si sblocca dai 6.75 grazie al centro di Luca Campogrande. (20-22)
Il match cresce per ritmo ed intensità; Gaspardo e Severini scoccano le loro prime triple di serata, mentre Brown mostra tutto il suo repertorio di atletismo e talento con 4 punti consecutivi che riportano avanti l’Happy Casa dopo 14 minuti di gioco. La squadra di coach Vitucci grazie ai suoi italiani ritrova buone percentuali da oltre arco, e il parziale di 12-5 viene completato dalla seconda tripla di Campogrande che costringe coach Menetti a chiamare il suo primo time-out.
L’ex Avellino e Fortitudo ha la mano infuocata e continua a bersagliare dai 6.75; TVB si rifugia in trincea rispondendo colpo su colpo grazie al suo miglior artigliere David Logan (11pt).
Alviti riporta avanti gli ospiti che chiudono i primi venti minuti di gioco sotto di una sola lunghezza a causa della tripla messa a segno allo scadere da Adrian Banks. (38-37)


TERZO QUARTO

Stone al rientro dagli spogliatoi apre la ripresa con una tripla; Logan risponde subito con 5 punti consecutivi che dimostrano quanto TVB voglia vendere cara la pelle fino alla fine. Thompson sempre da oltre arco muove solo la retina e firma il primo massimo vantaggio dell’Happy Casa, ma TVB di cedere proprio non ne vuole sapere e rimane sotto di sole tre lunghezza grazie al piazzato dalla media di Parks (50-47)
A metà del terzo quarto i problemi per coach Menetti si aggravano dopo il quarto fallo di Imbrò, e allora il gioco in attacco della De’Longhi si sposta sotto canestro sfruttando il miglior Tex che appoggia il -2. Time out Happy Casa. (51-49)
Al rientro in campo Brindisi vive il suo miglior momento grazie al trio delle meraviglie Brown- Banks-Thompson e raggiunge sul +9 nuovo massimo vantaggio. Il match sembra dunque prendere una sola direzione, ma nel momento di massima difficoltà la De’Longhi si rialza con i canestri di Tessitori e Parks che sul grandissimo assist di Logan con una schiacciata riporta TVB sul -5 (58-53). Negli ultimi minuti del terzo quarto, la difesa trevigiana sembra cedere definitivamente perché la stella di Brindisi Adrian Banks decide di accendersi definitivamente in zona offensiva colpendo ripetutamente la difesa di TVB che inizia ad annaspare (64-53).


ULTIMO QUARTO

Gli ultimi 10 minuti iniziano con i canestri dei due ex compagni di squadra Brown (11 pt) e Imbrò (tripla) e il divario rimane pressoché invariato.

Dopo i liberi di Tessitori l’attacco trevigiano si spegne quasi definitivamente lasciando spazio all’arrembaggio dei padroni di casa che continuano senza sosta ad attaccare l’area con decisione trovando con Ikangi e Stone (canestro e fallo) i centri che sembrano chiudere ogni possibilità di rimonta ospite facendo sprofondare la De’Longhi sul -15.
Chillo si iscrive a referto con il canestro del -11, Alviti timbra la decima tripla (la terza personale su quattro tentativi) di TVB in risposta a quella precedente di Stone. (76-65)
Con le energie ormai esaurite e le rotazioni cortissime il cuore della De’Longhi non si spegne ma anzi continua a batte più forte di prima. I ragazzi in maglia azzurra lottando su ogni pallone e grazie a Chillo e Logan trovano inaspettatamente il -7. (78-71)
È ancora Chillo con la sua ottava tripla della stagione a muovere la retina, mostrando tutto l’orgoglio di una De’Longhi è ferita ma più viva che mai. (78-74)
Coach Menetti nel time out chiamato dopo l’errore in attacco di Brindisi disegna una schema illuminante, ma Parks dall’angolo sbaglia la tripla del potenziale -1 che infrange sul ferro ogni possibilità di rimonta e vittoria.
Il contropiede vincente di Stone chiude il match con il punteggio di 81 a 74 in favore dell’Happy Casa Brindisi.