NUTRIBULLET TREVISO-EA7 ARMANI MILANO 80-93
Nutribullet: Iroegbu 11 (3-5, 1-3), Jurkatamm 0 (0-1 da 3), Sokolowski 9 (0-5, 2-4), Jantunen 2 (1-2), Cooke 4 (2-3); Banks 23 (4-6, 3-4), Sarto 3 (0-1, 1-2), Zanelli 7 (0-1, 2-2), Sorokas 14 (4-8, 1-1), Simioni 7 (2-3, 1-2). Ne: Vettori, Faggian. All.: Nicola
EA7 Armani: Mitrou-Long 19 (2-4, 4-7), Hall 7 (2-4, 1-1), Alviti 4 (2-4, 0-2), Melli 6 (2-3), Davies 18 (6-8); Thomas 9 (1-3, 2-4), Luwawu-Cabarrot 7 (1-3, 1-3), Miccoli, Baron 10 (3-4 da 3), Ricci 6 (0-2, 2-2), Biligha 4 (1-4), Baldasso 3 (1-2 da 3). All.: Messina
ARBITRI: Rossi, Bongiorni, Capotorto
NOTE: parziali 16-26, 36-45, 59-68. T.l.: TV 15/27, MI 17/17. Da 2: TV 16/34, MI 17/35. Da 3: TV 11/19, MI 14/25. Rimbalzi: TV 26 (5 off., Iroegbu 4), MI 31 (7 off, Luwawu-Cabarrot 8). Assist: TV 16 (Sokolowski 4), MI 19 (Mitrou-Long 6). Perse: TV 12 (Banks 5), MI 12 (Luwawu-Cabarrot 4). Recuperi: TV 6, MI 6. Tecnico a Davies al 6’07” (6-17). Spettatori: 4922.
Scontro extra lusso al Palaverde con la visita dell’EA7 Armani di coach Messina, duro banco di prova per TVB che di fronte a un Palaverde quasi sold out (5000 spettatori) si schiera con Iroegbu, Jurkatamm, Sokolowski, Jantunen e Cook. I campioni d’Italia, con qualche assenza, rispondono con Mitrou-Long,Alviti, Cabarrot, Davies e Melli. Prima del match le squadre sonoentrate in campo con le maglie di Special Olympics per la settimana dedicata dalla LBA al basket integrato.
Il primo canestro è del finlandese Jantunen, ma Milano prende subito ritmo e Mitrou-Long da il “là” al parziale 7-0 che mette avanti gli ospiti. Sokolowski accorcia dalla lunetta (4-7) mentre i due falli prematuri di Jantunen costringono ad accelerare le rotazioni, dentro Sorokas. La fisicità di Milano mette in difficoltà l’attacco trevigiano, che patisce anche una scarsa percentuale ai tiri liberi in avvio, Davies scatta in contropiede e schiaccia, l’Olimpia allunga 4-13 al 5′ e coach Nicola chiama time out, poi getta nella mischia Banks che va subito a segno. Risponde Nik Melli per il +11 (6-17). La Nutribullet fatica a sbloccarsi in attacco sbagliando conclusioni anche ben costruite, finchè Sorokas in contropiede non sigla il -8 (9-17). Entra Thomas e Milano lo serve per il 2+1, poi anche Baldasso da tre a dimostrazione della profondità del roster milanese che dilaga fino al +16 (10-26). Capitan Zanelli però suona la carica da tre, lo imita Sarto e con sei punti in venti secondi TVB va al primo mini riposo con un accettabile -10: 16-26.
Il secondo quarto vede la Nutribullet Treviso entrare con fiducia, canestro di Banks, poi Simioni da tre per il -8, a testimonianza di un attacco che comincia a prendere le misure risultando più veloce e fluido nel tentativo di non cadere nella rete della proverbiale difesa milanese. Con l’apporto difensivo eccezionale di Sarto e Simioni la squadra di casa ruba i palloni buoni per rientrare in gara, Adrian Banks (10 punti all’intervallo) è caldo e trasforma la tripla del -5 (26-31) e stavolta è coach Messina a chiedere time out al 13′. Mitrou-Long alla ripresa va a segno da lontano, ma ora la partita è intensa e TVB lotta su ogni pallone rendendo complicata la vita alla corazzata milanese. Alessandro Simioni siinventa un gancio che fa esplodere il Palaverde, 32-27 al 16′. L’EA7 Armani non si scompone e con protagonisti sempre diversi trova il modo di risalire, Ricci da tre sigla il +10 , ma Iroegbu risponde in percussione, poi Cook schiaccia di prepotenza e TVB rientra (36-42 al 19′).

Milano inizia con una raffica di triple (Baron e Mitrou-Long) il terzo quarto spingendosi a +15 (38-53), ma la Nutribullet cerca di reagire con Adrian Banks da tre per il 41-53. La grandinata di triple continua con l’EA7 che prosegue a bombardare (53% dalla distanza al 30°, TVB ancora meglio, 57%) ancora con Mitrou-Long (45-58 al 15′). La squadra di coach Nicola continua a combattere con ardore in difesa, ma si espone alle conclusioni individuali dei frombolieri milanesi, finchè anche Iroegbu dopo un bel canestro di Cook (che però poi commette il 4°fallo) si accende con una bomba e uno sfondamento subito, -10 (48-58). TVB si affida alla classe di Banks per restare nel match. Prende il testimone il lituano Sorokas che con coraggio spara la tripla del -7 che accende il Palaverde (55-62), time out di coach Messina al 28′.
Il pubblico prova a spingere i ragazzi di casa che attorno al “guru” Banks (8 punti nel terzo quarto) continuano la loro solida partita. Il terzo quarto si chiude con l’EA7 Armani Milano scaltra a guadagnare viaggi in lunetta “gratis” che consentono alla squadra ospite di chiudere avanti 59-68.
L’ultimo quarto inizia con una doccia fredda, altra tripla di Milano, stavolta con Ricci, poi Davies segna da centro area e torna a farsi dura per i padroni di casa che si trovano subito a -14 (59-73). TVB continua a soffrire la serata storta ai tiri liberi (poco sopra il 50%) e fatica a rientrare nonostante lo sforzo difensivo sia notevole, a scapito della lucidità in fase d’attacco. Ancora Banks risponde da tre, ma risponde Baron (con il fallo) e Milano scappa ancora al massimo vantaggio +18 con 6’30” da giocare (63-81).
Sarà la spallata decisiva di un match dove la Nutribullet TVB ha gettato il cuore oltre l’ostacolo, Banks ci prova fino alla fine (23 punti a referto), ma alla fine i ragazzi di coach Marcelo Nicola devono arrendersi pur lottando fino alla sirena del 40′ ai campioni d’Italia, uscendo comunque tra gli applausi del pubblico del Palaverde. 80-93 il risultato finale, con un divario che si ampia solo nel  finale di una gara comunque confortante per Sorokas (14 punti alla fine) e compagni.
Ora fari puntati sulla prossima sfida, certamente più abbordabile e per ciò molto importante, sul campo di Scafati contro gli ex Imbrò e Logan.
INTERVISTE E ALBUM FOTOGRAFICO SULLA PAGINA FACEBOOK DI TREVISO BASKET
(Foto M.e R. Gregolin)